Le Sagre Tipiche in Italia

Sono numerose, si trovano in tutta Italia e riescono a far felici grandi e bambini: le sagre tipiche italiane sono la gioia per i buongustai sparsi per lo stivale che si ritrovano, generalmente durante i fine settimana in primavera e in autunno, per degustare i prodotti tipici dell’agricoltura. Le sagre sono anche utili per passare del tempo insieme divertendosi e scoprire magari usanze, tradizioni e ricette mai sentite prima.

Le regioni in cui è più viva la tradizione sono Emilia Romagna, Piemonte e Lazio anche se le più famose sono in Sicilia, Campania, Toscana, Umbria e Liguria.

Molto particolare è la sagra del mandorlo in fiore, che si tiene ad Agrigento durante la prima domenica di febbraio e termina la domenica successiva, la quale è considerata un’esperienza unica dove sono presenti gruppi folcloristici provenienti da tutto il mondo.

La sagra del pesce di Camogli, che si svolge la seconda domenica di maggio in Liguria, è una delle più visitate e amate, merito del buon pesce fritto che è possibile assaporare nei pressi della pittoresca ed esclusiva Piazza Colombo. Oltre all’aspetto culinario, la città offre anche il famosissimo falò a fine celebrazione, dove vere e proprie opere prendono altre forme.

Gusta Minori, in Campania a cavallo della fine di agosto e inizio settembre, è la festa dove vengono celebrati sia i prodotti della Costiera Amalfitana che l’arte e la cultura di questa perla italiana. La fiera lascia spazio anche a spettacoli, musiche e testi originali che con il paesaggio mozzafiato del posto, danno a questa sagra un motivo in più per essere visitate.

Altro prodotto tipico del territorio italiano è il vino che viene celebrato in particolare a Taurasi (Av), Tufo (Av) e Solopaca (Bn).

Impossibile non ricordare le sagre autunnali del tartufo e delle castagne, tra l’altro quelle più numerose in Italia, con particolare attenzione per quelle in Umbria e Toscana.

No Comments Yet.

Leave a reply