Escursioni Etna: Percorsi in Quad alla scoperta del Vulcano Etna in Sicilia.

Il progetto SidebySide nasce dall’esperienza ventennale del team tecnico 4ELEMENTS in partnership con l’Associazione Acquaterra. Sempre alla ricerca di proposte originali ed innovative, scopre, durante due viaggi nel deserto Sahariano Tunisino e poi Marocchino, un modo diverso di concepire le escursioni in 4×4, guidando un fantastico mezzo agile e grintoso, tra piste sterrate e dune di sabbia: la Dune Buggy.

Da queste splendide esperienze i due team hanno deciso di organizzare dei percorsi alla scoperta del Vulcano Etna. Proponendo escursioni Etna in Quad, alla riscoperta di luoghi incontaminati.

Le moderne Dune Buggy, chiamate oggi anche col nome di Side by Side, si ispirano alla leggendaria Volkswagen, degli anni ’60/70, ma tecnicamente si sono arricchite dei pregi meccanici dei Quad 4×4, aggiungendo a questi una maggiore stabilità, sicurezza e comodità di guida grazie ai sedili sportivi “fianco a fianco”, le cinture a 4 punti ed il roll-bar di sicurezza.

I Side by Side regalano emozioni uniche, guidando col vento tra i capelli, offrendo in sicurezza una sensazione di libertà ed avventura.

Acquaterra è una ASD, (Associazione Sportiva Dilettantistica). Per condividere la passione per lo sport e la natura e per vivere le nostre emozionanti proposte, tesserarsi all’associazione è semplice. Basterà richiedere di far parte dell’associazione compilando un modulo con i vostri dati completi e versare la quota sociale di euro 5 (inclusi nella prima escursione che effettuerete).

Questi sono i percorsi che Acquaterra propone  con le Escursioni in Quad sull’Etna.

Percorso A

Partendo dalla nostra sede, alle pendici dell’Etna, sito a San Gregorio di Catania, dopo un briefing sulla conduzione dei mezzi, con una nostra auto apripista ed un collegamento via radio fra le auto, attraversiamo il paese di Pedara, per poi raggiungere Nicolosi. Poco dopo il paese, percorreremo una pista sterrata che passa da una vecchia cava di estrazione della pietra lavica, dove i nostri mezzi, esprimeranno tutte le loro capacità off-road. Dopo l’esperienza emozionante del fuori strada, inizieremo una strada panoramica che si dirige verso il Rifugio Sapienza. Lungo la strada faremo delle soste fotografiche in punti panoramici, poi si farà tappa al risto-bar Corsaro, per una sosta caffè e relax, per poi fare un escursione alla sommità dei Crateri Silvestri.

Si riprendono i SidebySide e si percorre la strada sino alla grotta di scorrimento lavico Grotta Cassone, che si visiterà con torce e caschetti. Tappa successiva sarà il belvedere sulla immensa Valle del Bove da Monte Zoccolaro. Si prosegue per Zafferana Etnea, Viagrande, San Gregorio.

Percorso B

Partendo dalla nostra base logistica, nei pressi delle Gole dell’Alcantara, dopo un briefing sulla conduzione dei mezzi, percorreremo strade panoramiche in direzione Francavilla di Sicilia e poi Castiglione. Saliremo poi lungo una pista immersa nelle piante di ginestre e antiche eruzioni, che conduce alla strada chiamata “quota mille”. Si percorre quindi la strada “Mareneve”, per poi immettersi in una pista sterrata che attraversa il bellissimo “Bosco Ragabo”. Durante questo percorso, si trova una grotta di scorrimento lavico detta “Grotta del Corruccio”. Visita alla grotta con torce e caschetti. Si riparte con i SidebySide e si riprende la strada mareneve sino al Rifugio Citelli. Tappa caffè e relax. Poco distante dal rifugio, si raggiunge un bellissimo percorso a piedi per salire alla sommità dei Crateri Sartorius.

Si riprende la strada in direzione Linguaglossa e si attraversa una parte di bosco passando dallo Zappinazzu, il pino laricio più vecchio dell’Etna.

Si rientra attraversando Castiglione, Francavilla, per rientrare alla nostra base logistica.

Percorso C

Partendo dalla nostra base logistica, nei pressi delle Gole dell’Alcantara, dopo un briefing sulla conduzione dei mezzi, percorreremo strade panoramiche in direzione Francavilla di Sicilia e poi Castiglione.

Lungo il tragitto, faremo visita alla Cuba Bizantina, sosta fotografica e cenni storici, poi si prosegue per Castiglione. Si attraversa il centro storico, tappa caffè in un bar del paese.

Da Castiglione si percorre una pista sterrata che conduce in località Gravà, dove inizieremo un percorso naturalistico, a piedi, chiamato “Le Gurne dell’Alcantara”. Successione di spettacolari cascate e verdi laghetti.

Ritornati ai SidebySide, si riparte per raggiungere le Gole dell’Alcantara, dove si visita un belvedere dall’alto delle profonde Gole di basalto lavico e poi si scende sino al fiume, per vedere da vicino le strette Gole ed ammirare le formazioni basaltiche dette a “canne d’organo” o a “catasta di legna”.

Si rientra alla base logistica.

Percorso D

Partendo dalla nostra base logistica, nei pressi delle Gole dell’Alcantara, dopo un briefing sulla conduzione dei mezzi, percorreremo strade panoramiche in direzione Motta Camastra.

Dopo circa un’ora e mezza si raggiungerà la vetta di Montagna Grande, dove si potrà godere di una vista spettacolare che permetterà di raggiungere con lo sguardo le Isole Eolie e la costa Calabra e Ionica, oltre alla panoramica completa del fiume Alcantara dalla sorgente alla foce.
Al ritorno si farà una sosta a Motta Camastra, paese arroccato su pareti rocciose. Possibile visitare il centro storico e le strette stradine medioevali.